ASSOCIAZIONE ENCANTO
associazione per la promozione e diffusione della danza, del metodo feldenkrais e della disciplina shiatsu
semplici eliche PITTI IMMAGINE FILATI
Fortezza da Basso 4 al 6 luglio 2012 - FIRENZE

Stand dedicato alla coreografa e danzatrice MARINELLA SALERNO. Panoramica del lavoro dell'artista con foto e video .


semplici eliche RESIDENZA PRIVATA della famiglia SEMPLICI, SIENA
Giovedì 14 luglio 2011

UNTITLED 3
coreografia Marinella Salerno

RESIDENZA PRIVATA della famiglia SEMPLICI, SIENA
Martedì 14 luglio 2009 ore 20.00


UNTITLED 2
coreografia Marinella Salerno
musica: Sigur Ros 

via E.S.Piccolomini 184, fuori Porta Romana. SIENA - Tel 347 1121636
spaziovitasi@yahoo.it


TEATRO ERA - Pontedera
23 novembre 2008
ore 21.00


Pontedera Danza presenta:
UNTITLED
coreografia Marinella Salerno
musica: Sigur Ros   
www.pontederateatro.it


PALAZZO NOVELLUCCI - Prato
9 e 10 FEBBRAIO 2008
POMERIGGIO
APERTO
dalle ore 17 alle ore 1
All'interno del convegno
L'INTELLIGENZA DEL CORPO


IL GESTO IGNOTO
Shiatsu - fotografia - readers di Haiku - micro coreografie - musica

di M.Salerno e Roberta Gelpi
Foto di Gabriele Termine
Musiche di Francesco Giomi
Dimostrazione Shiatsu a cura di Shiatsu Ki Shen      
ingresso libero



Sabato 20 e Domenica 21 Gennaio 2007 ore 19.00
Galleria "Via Larga"
Via Cavour 7r
Firenze

IL GESTO IGNOTO
Shiatsu - fotografia - readers di Haiku - micro coreografie - musica

di M.Salerno e Roberta Gelpi
Foto di Gabriele Termine
Musiche di Francesco Giomi
Dimostrazione Shiatsu a cura di Shiatsu Ki Shen      
ingresso libero



RETRÒ 2006         

RETRÒ 2005         

RETRÒ 2004         

RETRÒ 2003         


BLUE DOME (nuova produzione 2004)

coreografia: Roberta Gelpi
musiche: Susie Ibarra
danza: Roberta Gelpi, Cinzia Lombardi, Marinella Salerno
costumi: Loretta Mugnai
disegno luci: Tiziana Draghi
Prodotto in collaborazione con la Provincia di Firenze, Teatro Manzoni di Cadenzano, Teatro delle Donne

Vedi, come la poesia attraversa lo spazio e il tempo !       (Hafiz)

L'incontro con l'opera poetica di Hafiz è l'incontro con la sua lingua dell'Invisibile, l'attrazione verso la sua sottile riflessione e il suo profondo stupore per le costellazioni dell'inconscio, là dove le immagini brillano di fuochi intermittenti.
L'universo interiore è un cielo capovolto dove Hafiz si tuffa e ci fa tuffare per ritrovarsi e ritrovare gli altri. Nella sua scrittura appaiono tracce di un flusso musicale ricco di invenzioni, di pensieri e contenuti contrastanti della alta poesia profana e di quella mistica, di ritmi …
Blue Dome canta attraverso i corpi la necessità interiore, istintiva, vitale del far affiorare e rendere concreta e vissuta questa lingua dell’Invisibile; un’intesa folgorante con le parole, con la freccia del suo linguaggio.
E l’intento del lavoro dell’autrice e delle sue interpreti è quello del cercare nei gh_zels il proprio cammino, il proprio ritmo, il proprio respiro; ed è un cammino circolare dove ogni canto sempre ricomincia, ogni parola risponde e si incatena a quelle che la precedono, a quelle che sottintende come a quelle che la seguono.
Lo spettacolo è dedicato alle persone che come Hafiz hanno offerto la vita, le notti, i giorni a quello che volevnoa dire, per i quali l’arte era la loro anima, la loro pelle, una permanente vitale e ipersensibile compagnia. Al di là di loro stessi, e pensandoci incessantemente, la vera morte per loro era non poter più "fare". (P. Seghers)

  back

ENCANTO - sede legale via Benedetto Croce, 49 - 00142 Roma - c.f. 04270150487